Le acqueviti e il loro futuro: a maggio il primo convegno internazionale

Le acqueviti e il loro futuro: a maggio il primo convegno internazionale

A "Il futuro delle acqueviti", convegno organizzato da Forum Aquavitae il 19 e 20 maggio prossimi, esperti internazionali affronteranno tutti i maggiori distillati del mondo. Un'intera sessione riservata alla grappa.

Rum, whisky, vodka, cachaça, armagnac, cognac, brandy, acqueviti di frutta. E naturalmente la grappa: saranno i grandi distillati del mondo i protagonisti del convegno internazionale "Il futuro delle acqueviti". Organizzato da Forum Aquavitae, primo centro internazionale per la ricerca sui distillati, il convegno vedrà riunirsi ricercatori internazionali il 19 e 20 maggio prossimo a Borgo Antico San Vitale (Borgonato di Franciacorta, BS).

"E' il primo convegno di questa portata che si organizza in Italia - ha commentato il prof. Mario Fregoni, presidente del comitato scientifico di Forum Aquavitae e presidente onorario dell’Oiv - Porteremo in Italia le voci più autorevoli a livello internazionale per capire come si sta muovendo globalmente il mondo della distillazione e quali sono le direttrici della sua innovazione".

"Naturalmente non mancheremo di dedicare un'intera sessione del convegno alla grappa - ha voluto sottolineare il prof. Luigi Odello, segretario del comitato scientifico di Forum Aquavitae e docente di Analisi sensoriale in università italiane ed estere - Il confronto della grappa con gli altri prodotti che stanno sui mercati internazionali può essere estremamente produttivo per la nostra acquavite, che ha ancora quote molto minoritarie rispetto ai cugini stranieri".

Il convegno segnerà soprattutto un punto di partenza nell'affrontare con sistematicità i distillati a livello globale. "Non è stato facile riunire questo gruppo di ricercatori - ha commentato Antonio Gozio, presidente di Forum Aquavitae - Siamo quindi davvero orgogliosi di essere riusciti a costruire una due giorni così ricca. Ci aspettiamo che rafforzi ulteriormente il dialogo tra gli esperti internazionali per capire meglio le reali potenzialità dei distillati nel prossimo futuro".

Vedi il Programma del convegno "Il futuro delle acqueviti"

Pubblicata: lunedì 09 maggio 2011